Rinomata Macelleria e Salumeria Fracassi Simone in Casentino - I LOVE CASENTINO, GUIDA TURISTICA

Logo di Logica Comunicazione
Registrato
Vai ai contenuti
Macelleria FRACASSI SIMONE dal 1927
P.za Mazzini, 24
52016 Rassina AR

Domenica e Lunedì. chiuso

APERTO: Mar. 8:00-13:00/14:00-17:00
Mercoledì 8:00-13:00
Giov. Ven. Sab. 8:00-13:00/16:00-19:30
Simone Fracassi, la storia e il successo

La Macelleria Fracassi, fu aperta in prima locazione dai nonni materni di Simone Fracassi nel dopoguerra e precisamente nel 1927...
 Con il passare degli anni, grazie alla grande passione di Simone per la carne e soprattutto per i prodotti del territorio Casentinese, lo hanno portato, dopo tantissimo impegno, tenacia e soprattutto tanta PASSIONE, al raggiungimento di ambiziosi obbiettivi, diversi dalle solite macellerie; Simone, con caparbietà, è riuscito a riportare sulle tavole, di chi ha il piacere di conoscerlo, la cultura del gusto e dei sapori veri che ormai si vanno perdendo, con l’omologazione del gusto fatto per produzioni su larga scala.
Simone circa 20 anni fa ha fatto scelte, se vogliamo controcorrente, anziché seguire la moda del pronto cuoci o del cotto da asporto come ormai da tempo fanno la stragrande maggioranza delle macellerie, ha proseguito quello che era l’insegnamento prima del nonno poi del babbo per realizzare le sue vere opere del gusto, "che dire ottime è un eufemismo”, perché Simone lavora le carni del suo territorio, e cioè bovini di razza Chianina e suini allevati allo stato brado, con una passione smodata che grazie alla sua meticolosità e conoscenza davvero profonda sia della carni che delle lavorazioni, riesce sempre ad ottenere il risultato che ormai tutti si aspettano da Lui.
 (Perché non dimentichiamo che la carne fresca di Chianina è un prodotto che deve essere frollato, lavorato, sezionato, nei tempi giusti, e Simone in questo è davvero un grande Maestro. (Provare per credere)!

 Simone è senza dubbio: (e noi lo ringraziamo) colui che con tantissima passione per i buoni e tradizionali prodotti artigianali Casentinesi li ha resi famosi nel mondo, grazie anche alle ricette impareggiabili del nostro territorio che Lui ha rimesso in atto; ricette che prevedono sin dall’allevamento una lenta e curata realizzazione che fa senza dubbio l’ineguagliabile differenza.

 Tra le carni che lavora Simone noi mettiamo in primis i suoi due splendidi "cavalli di battaglia” che grazie ad alcuni suo fidatissimi allevatori, producono con tutti i giusti crismi, nel rispetto dell’ambiente e del benessere animale che il rigoroso disciplinare impone, la vera razza bovina Chianina e il suino allevato brado “grigio del casentino”.
 Per noi Casentinesi il vero orgoglio che Simone ha riportato in auge è il meraviglioso: "Grigio del Casentino", il maiale allevato liberamente allo stato brado nei splendidi boschi casentinesi, maiali che vivono all'area aperta che camminano e mangiano le ghiande e castagne nel periodo invernale il cibo per antonomasia dei maiali, ed anche da qui e dai suoi fidi allevatori che Simone tira fuori il meglio di se; tra i tanti tagli, salumi e ricette che Simone ha creato regna il famosissimo “Prosciutto del Casentino” , un prodotto unico, degno di essere gustato almeno una volta nella vita, davvero qualcosa di divino che ha fatto letteralmente innamorare, personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e bongustai, questo preserva un ottimo valore nutrizionale per gli sportivi professionisti, ma ovviamente anche per tutti gli altri, perché il Prosciutto del Casentino è senza dubbio un alimento completo e raffinato di cui qui sotto ne riportiamo le speciali caratteristiche di allevamento, preparazione e maturazione:
Nel Casentino (alta valle dell'Arno ricca di boschi che va dalla sorgente del fiume nel monte Falterona fino alle porte di Arezzo) i più anziani ricordano una razza suina locale di colore scuro adattata a vivere in allevamento brado o semibrado, rustica della quale se ne sono perse le tracce.
 In un testo storico dell'Ottocento si citano prosciutti pregiati che erano spediti perfino in Germania e in Inghilterra.
 Il Presidio ha recuperato questa tradizione antica partendo da una sperimentazione sulla materia prima. Si sta infatti verificando l'utilizzo di ibridi di Cinta Senese o di Mora Romagnola, (due antiche razze autoctone, rispettivamente Toscana e della vicina Romagna), con il Large White, Landrace e Duroc.
 Questi animali, secondo le regole di un disciplinare rigoroso, sono allevati ripercorrendo il sistema di allevamento tradizionale all'aperto in modo che l'alimentazione sia costituita prevalentemente dal pascolo del sottobosco di querce e castagni, con integrazione di prodotti vegetali naturali. Gli animali sono macellati quando raggiungono un peso di 175 Kg (+ o - 10%) e comunque, mai sotto i 14 mesi di età.
 Le cosce, dopo una refrigerazione di almeno 24 ore, sono rifilate, massaggiate e salate. L'impasto per la salagione è costituito da sale, aglio e volendo altre spezie, (pepe, bacche di ginepro macinate e/o piante aromatiche). La salatura si protrae per almeno tre settimane dopodiché si elimina il sale residuo e si lascia maturare il prosciutto per almeno 40 giorni, in questa fase detta 'asciugatura', in cui il prosciutto che tradizionalmente si appendeva in cucina al calore del camino fa sì che sia consentito un leggero gusto di fumo naturale dato dal legname di querce, faggio e in misura minore ginepro. Dopo un lungo periodo di stagionatura, che non può essere inferiore ai 18 mesi, il prosciutto è pronto per essere degustato.
La macelleria Fracassi tiene molto al rispetto delle tradizioni, alla vera preparazione della Chianina, una razza bovina spesso confusa con altre, molto diverse, Simone si è sempre battuto e si batterà ancora, per far assaggiare il vero sapore di questa carne, unica al Mondo.
Uno dei modi migliori che Simone ha di far assaggiare la vera carne chianina è la battuta a coltello, si perché la carne tagliata non subisce stress, semplicemente con olio evo e a piacere un pizzico di sale dolce, sia qualcosa di unico per cui "a nessuno può sfuggire il gusto assoluto di questa prelibatezza straordinaria".
All'interno del negozio Fracassi si possono acquistare anche ricette in vasetto, sughi bianchi, rossi, spezzatino e anche di frattaglie di CHIANINA, Una delle grandi passione del nostro Simone sono gli insaccati, sempre derivati dalle ottime carni che lavora, come la meravigliosa Culacciona, poi i meravigliosi salami, il pollame ruspante e l’agnello del Casentino, fanno da cornice a tutto il resto.

Le carni della macelleria Fracassi le potete trovare nelle tavole più importanti d’Italia e non solo…. Osterie, Trattorie, Ristoranti che seleziona personalmente.

Simone Fracassi non è soltanto un grande artigiano della norcineria toscana, ma un profondo conoscitore e ambasciatore di quella tradizione della qualità di cui molti parlano ma pochi comprendono la vera essenza. E la parola tradizione Simone la porta con sé dal 1927, quarta generazione di un mestiere tramandato e proseguito con sapienza, senza scorciatoie ma nel pieno rispetto e nella ricerca di un livello qualitativo sempre maggiore.
Nella sua storica Macelleria di Rassiana, nel cuore del Casentino in provincia di Arezzo oggi completamente rinnovata, ogni prodotto proviene da un’attenta selezione: dalla carne di Chianina certificata e lavorata con i giusti tempi di frollatura, ai salumi di Suini allevati allo stato brado, alle chicche gastronomiche scovate nelle sue scorribande per la penisola.
La valorizzazione del Grigio del Casentino poi, storica razza suina autoctona, da anni porta la firma di Simone e i suoi prosciutti, conosciuti e amati dai più grandi chef e gourmet, ne testimoniano in modo inconfutabile l’assoluto rigore produttivo.
 Chi ne parla

I giornali di grande consumo e riviste specializzate parlano spesso di Lui e qui di seguito ne citiamo alcuni:
Famiglia Cristiana, Tutto, Chi, L'Espresso, Libero, L'Unità, La Nazione, Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Il Giornale.

Riviste settoriali come:
Gambero Rosso, Style, La Madia, Spirito di Vino, Food e Beverage, Chef, Artù.

 
in TV è spesso presente a:

  Rai 1 Linea Verde, Uno Mattina, Uno Mattina Estate, La Prova del Cuoco (Con Antonella Clerici), A Conti fatti (con Elisa Isoardi), Porta a Porta.


Canale5: TG5 Gusto

Alice TV     
   
Al Gambero Rosso

Discovery channel: con David Rocco, la trasmissione vista in tutto il Mondo tradotta in molte lingue!

 Qui Vi segnaliamo dove potete trovare o gustare i suoi prodotti:

• Ristorante: Il Tirabusciò, a Bibbiena (Ar)
• Bar: Piacere Quotidiano Bibbiena Stazione (Ar)
• Ristorante: Paolo Teverini, a Bagno di Romagna (Fc)
• Ristorante: Blu Milano
• Trattoria: Da Irma, a SanVito di Favagna (Ud)
• Ristorante: Le Murate a Firenze
• Ristorante: Il Palagio (Four Season's) a Firenze
• Ristorante: La Veranda (Four Season's) a Milano
• Ristorante: Il Caffè dell'Oro a Firenze
• Ristorante: BSJ, a Firenze
• Ristorante: Barrino, a Firenze
• Ristorante: Il Comandante Hotel Romeo di Napoli
• Ristorante/pizzeria: F.lli Salvo San Giorgio,a Cremano (Na)
• Salumeria: Roscioli, a Roma
• Ristorante: "La Locanda del Gusto a Pietrasanta (Lu)
• Osteria: “Di Lammari" a Lammari (Lu)
• Ristorante: Arnolfo, a Colle Val d’Elsa (Si)
• Ristorante: Castello di Casole, a Casole d'Elsa (Si)
• Ristorante/pizzeria: DonFefè, a Firenze
• Negozio: La Formaggeria di Arezzo
• Osteria: Da Giovanna ad Arezzo
• Ristorante/pizzeria: Lievito Madre di Arezzo
• Ristorante: Il Goccino a Lucignano (Ar)
• Ristorante Bracali: Massa Marittima (Gr)


Come trovarmi
Lascia qui la tua recensione, "grazie"
1 commento
Voto medio: 110.0/5

Ferrini piero
2018-06-02 10:49:33
Sono uno chef che ama lavorare i prodotti del territori
PRIVACY E POLICY DI QUESTA PAGINA
P.iva: 02242830517
Condividi la tua pagina su >
Privacy Policy
Logout
Torna ai contenuti