Tessilnovai, il Panno e la moda d'Eccellenza del Casentino - I LOVE CASENTINO, GUIDA TURISTICA

Logo registrato i Love Casentino
Logo di Logica Comunicazione
Registrato
Vai ai contenuti
ATTIVITA' DEL CASENTINO > Attivita chiuse o tolte > complete disdette
Tessilnova di Claudio Grisolini
Via Giovanni Sartori, 2/4,
52015 Stia
Pratovecchio Stia AR


Aperture:
dal Lunedì al Sabato 9:00-13:00/15:30-19:30
Domenica e Festivi 10:00-13:00/15:30-19:30
Sempre informato con la Nostra APP, Scaricala,

     
La tradizione Casentinese continua
OGGI
A portare avanti la fama di questo antico “Panno” di lana robusta e riccioluta, dai colori tradizionali arancio e verde, oggi a Stia, città natale del panno
Casentino, è Tessilnova di Claudio Grisolini & c., la cui sede è proprio laddove si trova, e per tanti anni operò, il celebre Lanificio di Stia, onore e vanto dell’intera Vallata.
La Tessilnova oggi produce un panno Casentino di alta qualità, destinato sia all’abbigliamento che all’arredamento, rispettando quelli che erano i criteri di lavorazione nel Lanificio,
con l’unica variante, nel trattamento di idrorepellenza, che consiste nella sostituzione del trattamento “all’allume di Rocca” con il trattamento al Teflon° rendendo così il panno oltre che impermeabile anche anti-macchia.

STORIA

Tessilnova, un patrimonio Casentinese di esperienza tecnica, che si conserva e si tramanda nel tempo.

  Gabriele Grisolini iniziò a lavorare al Lanificio 50 anni fa, era il 1959.
 Persona sensibile e volenterosa, si dedicò con impegno al suo nuovo lavoro, migliorando e ampliando giorno dopo giorno le sue conoscenze, appassionandosi a questa arte antica, da secoli praticata ininterrottamente nella sua terra di Stia in Casentino.
 Dopo aver lavorato per alcuni anni come dipendente, ('59-'61), Gabriele si mise in proprio, acquistò i macchinari direttamente dalla storica famiglia Lombardi, ancora proprietaria del Lanificio, e costituì la Tessilnova, un'azienda attualmente nota sul mercato nazionale e internazionale per i numerosi manufatti tessili in lana, tra cui un morbidissimo e pregiato Cashmere, ma soprattutto per quel "panno Casentino", che produce in tutta una gamma di colori, dai brillanti Arancio, Verde, Blu, Rosso ai color naturali Bianco lana e grigio, con cui vengono realizzati capi di alta moda: dai classici cappotti, con o senza il tipico colletto di volpe, alle giacche, alle mantelle, ad accessori di moda come cappellini, borsette e sciarpe.
 È alla capacità creativa e produttiva di questa manifattura, che conserva ancora alcuni macchinari dell'antico Lanificio, che si deve la qualità e il livello artistico della produzione tessile, e in particolare proprio di quel glorioso panno "Casentino" che nato "povero" per coprire dal freddo le bestie e poi gli stessi "barrocciai" e abitanti di quelle zone, è diventato un tessuto e un capo di moda tra i più originali e raffinati.
A Gabriele Grisolini si deve anche riconoscere, il merito di avere con intelligenza e costanza salvaguardato un patrimonio di lavoro, di tecniche e di esperienza che rischiava come molte altre attività nel nostro paese di venire disperso o irrimediabilmente perduto.
 Con questo spirito, dal '96 ha organizzato, assieme all'amico Pier Luigi della Bordella e con il patrocinio della Sig.ra Simonetta Lombardi, all'interno dei propri locali un piccolo Museo dedicato a questa antica tradizione di Stia, che è "L'Arte della Lana", Museo che dal 2005 ha il piacere di ospitare al suo interno anche una scuola di tessitura a mano, oltre che a partecipare a progetti con enti pubblici e privati, rivolti sempre alla riscoperta delle tradizioni e antichi metodi e mestieri oltre alla ricerca volta allo sviluppo.
Come Arrivare alla Tessilnova
Lascia qui la tua recensione, "grazie"

Nessun commento
Vista la pagina Facebook di i Love Casentino
P.iva: 02242830517
Condividi la tua pagina su >
Privacy Policy
Torna ai contenuti